Lug
16

Una riflessione sul 14 luglio.

postato da Maurizio Chatel in Uncategorized

Il primo sciopero in rete. Io ho aderito perché, come sosteneva Kant: fai ciò che devi, avvenga ciò che può. Ma ora è giusto aprire una riflessione.
Quello di Libertà è un concetto filosofico che non potrà mai coincidere con uno stato di fatto reale. Che la Rete sia “libera” è un’utopia che gente come Grillo manipola per i propri fini assai poco chiari; in realtà si sa benissimo che senza il consenso dei poteri di governance reale (che non è quella politica, bensì quella finanziaria) nessun fenomeno di massa con un minimo di backgroud economico potrebbe restare in piedi un solo giorno da solo. Se noi blogger possiamo ancora scrivere è perché siamo ancora al di sotto della “soglia di catastrofe” che potrebbe davvero preoccupare le centrali che governano la comunicazione, soglia rappresentata dalla dimensione del target a nostra portata. Insomma: per quanto il fenomeno possa sembrare esteso, in fondo scriviamo per un’élite, ben lontana dal rappresentare il cuore pulsante della “pubblica opinione”. Non facciamoci quindi illusioni: queste sono scaramucce, la guerra è un’altra cosa.
Inoltre. Siamo poi così sicuri che esista vera Libertà senza regole? Come educatore mi pongo questa domanda ogni giorno, e la mia risposta, fino ad ora, è stata: no. I sacri principi del rispetto reciproco e della verità vengono prima di ogni altra cosa, e questo è ciò che, come “liberi pensatori”, dovremmo imporci di diffondere. Ancora prima di ogni altra questione etica riguardante il comportamento degli altri. Insomma: il nostro dovere – sempre kantianamente parlando – dovrebbe essere quello di prevenire la legge stessa con un comportamento davvero eticamente irreprensibile, tale che ogni tentativo di “regolamentazione” apparisse di poi per quello che autenticamente è, vale a dire un sopruso, senza bisogno di gridarlo ai quattro venti.
Quello di cui, dopo il 14 luglio, avremmo bisogno, a mio parere, sarebbe una Convention nazionale, e poi mondiale, per la creazione di una Carta del WEB, di un documento cioè dei principi che regolano la libertà di espressione.
Non facciamoci guidare dalle Idee filosofiche: abbiamo già visto che fine si fa.

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *